Category Archives: Poesia

Sogni e ricordi

Se c’è un momento per osare, per fare la differenza,
per iniziare qualcosa che vale la pena fare, è adesso.
Non per una grande causa, ma per qualcosa che accende il tuo cuore,
per qualcosa che è d’autentica ispirazione, per un tuo sogno.
Lo devi a te stesso, per rendere speciale ogni tuo giorno sulla terra.
Divertiti. Scava in profondità e riemergi. Respira la vita. Vivi i tuoi sogni!

(Stephen Littleword – Piccole cose)
Ciao Cri… questa poesia rappresentava tutta te stessa, eri così, sincera, spontanea, irruenta, testona con un cuore immenso, troppo grande per questo mondo.

A mia mamma

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
e innalzi il tuo canto d’amore.

(Alda Merini)

Auguri Mamma, ovunque tu sia!

C’è un momento giusto

18.06.11

C’è un momento giusto per piangere le persone che ami che non ci sono più

c’è un momento giusto per renderti conto che non ricordi più le loro voci, il loro profumo, il loro amore

c’è un momento giusto per guardare avanti e farsi coraggio, guardarsi allo specchio e non vederlo rigato di lacrime

c’è un momento giusto per tirare fuori dal cassetto i sogni di ragazzino quando la leggerezza era l’unico sentimento nel tuo cuore

c’è un momento giusto nella vita per ogni cosa e scoprirlo è il nostro destino, è la nostra vita.

Da leggere ascoltando Francesco De Gregori in “La ragazza e la miniera”

Tempo

Ho ricevuto una mail con una presentazione in power point, la solita catena di S.Antonio: non mi piacciono in alcun modo e quindi con me le catene si spezzano inesorabili. Questa volta però la spezzo solo in parte e pubblico la poesia che ho letto intitolata “Danza Lenta”: se per caso ricevete una mail con questa presentazione evitate di farla circolare anche perché il professore Cicognani citato esiste veramente:

“Contattato telefonicamente, ha chiarito che ha semplicemente ricevuto l’appello e l’ha inoltrato ad alcuni amici perché gli era piaciuta la poesia. Purtroppo, come capita spesso in questi casi, gli amici hanno visto in fondo al messaggio gli estremi del professore e li hanno ritenuti una forma di autenticazione dell’appello e l’hanno inoltrato ai loro amici, e così via. Il risultato è che il professor Cicognani (citato con il suo permesso) è “perseguitato” da questa storia e riceve una trentina di e-mail tutti i giorni oltre a numerose telefonate di richiesta di chiarimenti.” (tratto dal blog di Paolo Attivissimo).

Dedicata al mio Edo, non sarò un papà perfetto in assoluto, ma spero di esserlo per lui, anche se errori ne ho commessi tanti e chissà quanti altri ne farò.

Hai mai guardato i bambini in un girotondo?

O ascoltato il rumore della pioggia

quando cade a terra?

O seguito mai lo svolazzare

irregolare di una farfalla?

O osservato il sole allo

svanire della notte?

Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce.

Il tempo è breve.

La musica non durerà.

Percorri ogni giorno in volo?

Quando dici “Come stai?”

ascolti la risposta?

Quando la giornata è finita

ti stendi sul tuo letto

con centinaia di questioni successive

che ti passano per la testa?

Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce

Il tempo è breve.

La musica non durerà.

Hai mai detto a tuo figlio,

“lo faremo domani?”

senza notare nella fretta,

il suo dispiacere?

Mai perso il contatto,

con una buona amicizia

che poi finita perché

tu non avevi mai avuto tempo

di chiamare e dire “Ciao”?

Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce

Il tempo è breve.

La musica non durerà.

Quando corri cosi veloce

per giungere da qualche parte

ti perdi la metà del piacere di andarci.

Quando ti preoccupi e corri tutto

il giorno, come un regalo mai aperto . . .

gettato via.

La vita non è una corsa.

Prendila piano.

Ascolta la musica.

Da leggere ascoltando “Ave Maria” di Bach/Gounod

Figlio

Figlio piccolo figlio amorevole figlio rompiscatole figlio dolcissimo figlio testardo figlio testone figlio dell’amore figlio frenetico figlio urlante ma non parlante figlio voluto, desiderato figlio illuminato figlio portentoso figlio smarrito figlio trovato figlio unico, irripetibile figlio sognatore figlio sincero figlio … Read more »