Felice, ma non esageriamo

Ieri. Sera. Durante la cena.

P: «Amore, domani mattina papà non c’è perché deve andare a lavorare presto. Quando ti svegli chiama la mamma. Va bene Edo?»
E: «Si, papà»

Oggi. Mattina. Ore 5.20. Dopo essersi infilato sotto le coperte con la mamma, ha aperto gli occhietti.

E: «Papà non c’è: è a lavorare!»
M: «Si, tesoro, ma adesso dormiamo ancora un po’!»

Amore di papà, te lo sei ricordato subito ed io sono stato felice di averti fatto la sorpresa aspettandoti davanti all’asilo; hai ricambiato con uno dei tuoi stupendi sorrisi. Già che c’ero volevo accompagnarti dentro, ma mi hai fatto capire, spingendomi via, che quel posto è solo tuo e della mamma e sono sicuro che hai anche pensato: «va bene essere contento per la sorpresa, ma non esageriamo adesso!!!» 🙂

9 Responses to Felice, ma non esageriamo

  1. Dai che mi fai piangere!!!!! 🙂

    Ma Edo leggerà mai questo blog? Cioè, glielo dirai quando sarà grande?

  2. …siete tenerrrrrrrimi!!

  3. ma che gioia di bambino hai? 🙂

  4. Ma che tenero… ecco perchè adoro i bimbi e vorrei tanto averne uno 🙂 mi commuovo al solo pensiero 🙂

    PS: grazie, davvero, di aver commentato 🙂

  5. Oggi mi è successa una cosa simile: dovevo andare a fare degli esami presto nel capoluogo a mezz’ora di strada così ieri sera lo abbiamo spiegato a Belvetta.
    Stamattina DaddyBear l’ha svegliata e le ha detto che ero già uscita e lei tutta pacifica si è fatta portare in bagno, lavare vestire pettinare e portare a scuola dopo la colazione. Non una chiamata o una lacrima. PERFETTI.
    Sono emozioni vero?

  6. @RJ
    quando è in modalità bambino dolce, mi potrebbe chiedere la luna e farei carte false per donargliela, quando è in modalità bambino capriccioso avrei voglia di iscriverlo immediatamente in un collegio svizzero (così non è tanto lontano)… mi devo considerare un papà cattivo?

    @Dani
    figurati e ancora in bocca al lupo per il colloquio…

    @Lella
    ogni tanto…

    @LTFgg
    spero che da grande abbia voglia di leggerlo… in caso contrario sarà il mio “diario”!

  7. eh, anche tu, Ruben, cosa pretendi, di voler entrare a scuola con lui? lo sapeva che eri al lavoro, dai no?
    ;-))

  8. 🙂

    Troppo carini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.