Vicini – parte II

E’ ufficiale: il basterd, citando Tarantino, è tornato a casa, è uscito dalle patrie galere.

E’ ufficiale: da oggi siamo alla ricerca di una nuova casa.

La cosa che mi fa rabbia proprio oggi che è la festa della Donna è come possa pensare minimamente di tenere a casa uno così, un delinquente (non so e sinceramente non voglio nemmeno sapere per cosa si è fatto 9 mesi dentro) anche se padre dei suoi due figli. Più di una volta l’abbiamo sentita urlare dicendogli di andarsene via, che lo avrebbe cacciato e invece è sempre lì. Io non ce l’ho con lui, di gentaglia così ne è piena il mondo (anche se avrei preferito non abitasse sotto casa mia), ma ce l’ho con lei che si tiene ancora in casa uno così. Come si fa ad essere così masochiste, nichiliste, autodistruttive soprattutto perché ha 2 bambini, figlia grande di 6 anni e figlio piccolo che ha circa l’età di Edo. Non capisce quanti danni sta provocando in quei bambini? Provo pena per loro, come potranno mai crescere? Soprattutto il bambino, crederà e crescerà con la consapevolezza che urlare, malmenare e picchiare le donne siano la normalità.

Mi sono reso conto che la mia pazienza nei confronti di Edo nell’week-end oltre che per il suo comportamento sia stata messa a dura prova anche e soprattutto per colpa di questi inglourious basterds e mi dispiace tantissimo che ci debbano rimettere il mio fegato e soprattutto il mio bimbo.

PS: poi succede che si va a fare una visita per capire se Edo ha qualche problema di linguaggio e lo strizzacervelli ci chiede se litighiamo in casa e se ci ha mai sentito urlare, mentre il bambino sotto di noi parla senza problemi!!!

2 Responses to Vicini – parte II

  1. Il meccanismo vittima/aguzzino non è mai così semplice come può apparire a chi lo vede dall’esterno. Ci sono, sovente, rovesciamenti temporanei di ruolo e soddisfazioni per ambo le parti, incomprensibili a chi non li vive in prima persona, tipo quelli che abitano al piano di sopra. C’è poco da fare tranne che, come dici tu, cambiar casa.

  2. @D8a5
    Probabilmente hai ragione, sono davvero incomprensibili a me questi meccanismi vittima/aguzzino, davvero incomprensibili!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.