Piccoli lavoratori crescono

Dopo la mattinata ludica alla scuola materna, pomeriggio a casa dei nonni.

Nonno Ico: «Edo, vuoi andare su a giocare in casa  o vuoi restare in giardino ad aiutarmi a fare giardinaggio?»

Edo: «qui, qui, giardino.»

Subito dopo si siede sui gradini e inizia a giocare con le macchinine tutto preso dai suoi racconti.

Nonno Ico: «ma non dovevi aiutarmi a fare giardinaggio?»

Edo: «ho tosse, anche mamma ha tosse, stanco, anche male pisello… Oggi non posso lavorare!»

Senza parole.

Da leggere ascoltando Bruce Springsteen Live in “Working on the highway”

8 Responses to Piccoli lavoratori crescono

  1. ah ah, ma cosa gli insegni? 🙂

  2. E tutto lo stakanovismo milanese dove l’ha messo il piccolo Edo?

  3. A casa mia si direbbe molto finemente che è un paraculo! 😉

  4. Mi sembrano validissime ragioni 🙂

  5. E’ così che si fa successo!!!! 🙂

  6. Pingback: Sir Edward » Blog Archive » Faccia da schiaffi

  7. Soleil /Mamma Oggi Lavora

    eh il male al pisello a quell’eta’ e’ un problema serio (ps. anche per i miei figli il pisello e’ molto centrale nelle conversazioni)

  8. Pingback: Sir Edward » Blog Archive » Aggiungi un posto a tavola ovvero un titolo più originale lo potevo trovare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.