Qualcosa non torna

“Signora, lo sa che Edo non sa disegnare il corpo umano? Mette le braccia in testa…”
“E’così grave? Edo era abituato al disegno libero, a dare sfogo al suo istinto, a quello che sentiva in quel momento senza focalizzarsi su qualcosa in particolare”
“Bè, a 5 anni dovrebbe disegnare il corpo umano”
“Ce ne faremo una ragione!”

Ma vaffanculo… (questo lo aggiungo io!)

11 Responses to Qualcosa non torna

  1. Maccheccavolo!!
    Evidentemente lui è interessato ad altro e per questo non si sofferma sui dettagli del corpo umano!!

  2. io sono arrivata fino alla laurea senza saper disegnare un corpo e nemmeno molto altro.

  3. Mia mamma è stata convocata dalla maestra di mia sorella (38 anni fa) che, preoccupatissima, sosteneva che avesse dei problemi nella relazione con il papà (che peraltro lei adorava) perché lo aveva disegnato con la testa sulla spalla invece che sul collo. Proponeva di mandarla dallo psicologo e andare a fondo del problema, che a suo parere era grave. Sai qual era il motivo? Papà da una settimana aveva un forte torcicollo e teneva la testa piegata verso la spalla… e lei lo aveva disegnato così, dolorante!
    Vaff… è il minimo che si possa dire.

  4. Lo sai che il collo solitamente lo disegnano dai sei anni in poi?
    a cinque disegnano il corpo umano, ma mani piedi e collo arrivano dopo.
    Eeeeeh…. che p……. ma va.. va…va…!

  5. Il Nano, che viene costantemente brontolato dalla maestra per la sua incapacità di disegnare, un paio di anni fa chiese a Babbo Natale che gli portasse la bravura per disegnare, da lì mi sono arrabbiata e gli ho detto di fregarsene dei brontoloni della maestra perché i suoi animali, in effetti, sono un po’ bruttini, e di pensare a tutte le altre cose in cui è bravo. Quando ho parlato con la maestra lei ha cercato di convincermi degli immensi problemi relazionali che può nascondere l’incapacità di disegnare. Ti garantisco che lì mi è partito l’embolo!

  6. Evidentemente parliamo di un’ignorantona che non ha mai visto i Barbapapà! La metto sul ridere, ma i commenti che leggo a proposito di esperienze analoghe mi mettono una tristezza! Comunque, per quel che può valere, io ho imparato a disegnare da quando sono mamma… o forse, semplicemente, è merito delle due “maestre” sempre e comunque entusiaste :-)! Un bacetto a Edo!

  7. ma che noia;
    ormai considerano quasi tutti l’ultimo anno della materna e forse pure il penultimo come una preparazione per le elementari, e iniziano a stressare… Capirei indagare se disegnasse solo spirali fino a bucare i fogli…. ma chisseneimporta di dove appiccica le mani o i piedi o la testa, a 5 anni.
    “non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore” 🙂

  8. Temo il momento in cui scopriranno “ufficialmente” che io non mi sconvolgo (anzi… ) per il fatto che mia figlia odii cordialmente i disegni da campire nelle righe per benino, e con tutti i colori classici al loro posto (un’amica ci ha contestato che ha colorato un segnale di stop in rosa. E no: se è uno stop è rosso! Mia figlia ha quasi 5 anni e l’amica ha un figlio della stessa età… )

  9. Pingback: Pessimismo cosmico | Sir Edward

  10. ehm… a noi alla materna in verità hanno detto che il corpo umano lo imparano a disegnare ALLA FINE del terzo anno. Non all’inizio. A quell’età TUTTI facevano la testa e sotto direttamente le gambe (c’è pure un disegno in ufficio da Mauro, se lo vuoi vedere)

    E comunque è un percorso che la scuola deve fare con il bambino. Se nella scuola vecchia facevano altro mica è colpa di Edo!

    E tra l’altro alla prima riunione della prima elementare pure ci hanno detto che l’obiettivo è arrivare a giugno che sanno disegnare il corpo umano. Quindi a 7 anni. Perchè appunto in certe materne non lo fanno. E certi bambini devono ancora imparare.

    Quindi ci sta benissimo il tuo vaffa! e mi associo!!
    Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.