Un week-end diverso

Nella settimana precedente il compleanno di Edo abbiamo deciso di regalarci un week-end in montagna (a Ortisei) in una struttura alberghiera davvero d’eccezione, il Cavallino Bianco, un kinderhotels da 5-smileys. In questo contesto davvero incantevole abbiamo avuto modo di sperimentare, non senza alcun timore iniziale soprattutto della mamma (che dopo averlo lasciato per la prima volta da solo si è commossa a tal punto che è scoppiata a piangere come una fontana), il comportamento di Edo lasciandolo solo nel baby-lino, praticamente un asilo in cui divertirsi e giocare in tutta tranquillità. Con nostro immenso e piacevole stupore abbiamo scoperto che Edo non ha avuto alcun problema ad ambientarsi alla mattina, giocando con tutto quello che trovava da solo, ma anche in compagnia degli altri bimbi (quando andavamo a riprenderlo lo trovavamo sempre intento a giocare e divertirsi e dopo lo sguardo d’amore iniziale che rivolgeva alla mamma per averla rivista continuava indaffarato a giocare), mentre il pomeriggio non resisteva più di mezz’ora dopodichè gli scattava il senso di abbandono e le ragazze ci dovevano chiamare, l’antifurto Edo partiva coinvolgendo in un pianto isterico tutti i bimbi.

Tra le tante cose belle è stato piacevole scoprire Edo nella veste di spettatore una sera in cui era organizzato uno spettacolo nel teatrino con la mascotte dell’hotel, un topolone gigante dal nome Lino. E’ stato completamente rapito e ha partecipato attivamente applaudendo come un matto per tutto il tempo e si agitava ogni volta che usciva di scena il topolino. La sera durante la cena la mascotte girava per i tavoli e i sentimenti di Edo erano contrastanti, da un lato era affascinato da quel topolone gigante e dall’altro anche un po’ impaurito, il compromesso era di avvicinarsi (ma non troppo) e di stare in braccio.

I 3 giorni trascorsi sono praticamente volati  con il solo disappunto che Edo è arrivato “sano” ed è invece ripartito con il raffreddore e peccato per il paesaggio che fosse stato imbiancato dalla neve avrebbe avuto tutt’altro fascino.

La colazione, un momento molto amato da Edo e… mamma


Oltre a giocare nel baby-lino, non ci siamo fatti mancare nulla anche all’aperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.