Tag Archives: compleanno

{this moment}

“A Friday ritual. A single photo – no words – capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember.” Words and Inspiration By Amanda and many others… Related posts: … Read more »

1 (+ 40)

28 Settembre 2012

Tanti auguri mio piccolo amore e mia seconda certezza, piccolo terremoto che un anno fa nasceva e mi prendeva per i fondelli con la delicatezza del suo pianto, con i suoi occhioni neri e vispi, sembravi così delicato, ma giorno dopo giorno ci ricordi che anche tu sei un maschiaccio e non vai tanto per il sottile. Ma a me e alla mamma piaci cosi, ci piacete così.

E già che si festeggiava Vick, mi sono intromesso nella festa per festeggiare i miei primi 40 anni (2 Ottobre)

 Da leggere ascoltando Mark Knopfler in “Dream Of The Drowned Submariner”
[bloccato – violazione del copyright]

Ci riprovo sempre con Mark

PS: auguri a tutti i nonni!

Giorni

18.06.12

Ci sono giorni particolari, il tempo non li ha fatti scivolare via come tutti gli altri, ci sono giorni in cui basta aprire gli occhi e ti rendi conto che vorresti che molte cose fossero andate diversamente, vorresti semplicemente prendere il telefono e dire due parole, di quelle che sembrano banali, di quelle quando eri giovane facevi quasi fatica a dire per una sorte di pudore che adesso non saprei spiegare, ma era così.

“Ciao pa’, come stai? Tanti auguri!”

Ci sono giorni e momenti della vita che vorrei tirar su quel telefono perchè la necessità di te è quasi fisica, sapere che qualunque strada dovessi mai imboccare ci saresti sempre tu a indicarmi la via d’uscita. Affronterei le sfide della mia vita con un po’ di tranquillità senza trovarmi sveglio alle 3 del mattino senza sonno con la testa pesante dai pensieri, così pesante che è meglio guardare un film demenziale in tv.

Oggi per una serie di circostanze mi sono trovato nel “tuo” ufficio, mi fa sempre uno strano effetto entrare in quel posto. Alla domanda le do il numero per prendere appuntamento ho risposto: non c’è bisogno, è sempre registrato nella mia rubrica.

Da leggere ascoltando Gianna Nannini in “Fotoromanza”

Regalo

Solitamente sono i genitori che fanno i regali ai propri cuccioli per il compleanno, diciamo che oggi un compleanno vero vero non è, ma comunque 3 mesi sono sempre 3 mesi e quindi il regalo c’è l’ha fatto lui: Vick, per la prima volta e spero non ultima, ha dormito bello (dicono mi assomigli!) e beato tra le braccia di Morfeo quasi tutta la notte, dalla mezzanotte fino alle 6, senza interruzioni, senza pianti, senza reclamare pappa, una lunga e silente notte in cui il piccolo ci ha fatto questo bellissimo regalo per i suoi primi tre mesi di vita. Speriamo solo di non dover aspettare i prossimi 3 per dormire nuovamente tutta la notte.

Auguri mio piccolo Vick!

Da leggere ascoltando Paolo Conte in “Il miglior sorriso della mia faccia” (oggi è il minimo, porto ancora i segni del cuscino)

Un ricordo… tanti anni fa!

 

Il ricordo di un compleanno, tu piccola, un momento rubato, una foto per ricordare, un bacio intimo, ma gioioso, un bacio complice con papà, una foto che ho sempre amato per l’infinito amore che papà aveva per te, ha lottato con tutte le sue forze, ti ha difeso, finché ha potuto è stato il tuo angelo custode, non ti ha mai giudicato, ti ha solo amato, tanto.

Questo era il mio papà, dicono che gli assomiglio molto, non lo so, ma se solo avessi preso un quarto del suo cuore e un quarto della sua testa potrei già essere contento così senza preoccuparmi del resto.

Cristina_papà

Sul mio comodino ci sono le foto di mia sorella e dei miei genitori. Una sera Edo seduto sul mio cuscino prende in mano la foto di mia sorella e fa alla mamma:

“Ma non sei tu, mamma?”

“No amore, è la zia Cristina.”

Poi prende in mano la foto dei miei e la mamma:

“Questi sono i tuoi nonni, nonno S. e nonna P.”

“Ma non sono i miei nonni, non sono nonno E. e nonna L.?”

Non so cosa abbia risposto la mamma perché sono uscito dalla stanza con un nodo in gola e le lacrime che erano pronte per uscire.

Hai ragione Edo, come spiegarti che anche loro sono i tuoi nonni, in questo momento non ci riesco, non hai avuto modo di conoscerli e non sai quanto mi faccia male, ma appena sarai un po’ più grande ed io riuscirò a parlartene senza lacrime, ti racconterò di che persone erano i tuoi nonni e la zia Cristina.

Da leggere ascoltando Sting in “Fragile”

{this moment}

DSCN0525

 

“A Friday ritual. A single photo – no words – capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember.”

Words and Inspiration By Amanda and many others…

Aggiungere altro?

  Domenica pomeriggio. In cameretta. Stiamo giocando con una nuova pista di macchinine con giro della morte e parabolica, uno dei tanti regali ricevuti per il compleanno trascorso in compagnia dei suoi amichetti in un parco divertimento con gonfiabili: dopo … Read more »

…e sono quattro!

  Amore, vola da me con l’aeroplano di carta della mia fantasia, con l’ingegno del tuo sentimento. Vedrai fiorire terre piene di magia e io sarò la chioma d’albero più alta per darti frescura e riparo. Fa’ delle due braccia … Read more »

{this moment}

DSCN0097

“A Friday ritual. A single photo – no words – capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember.”

Words and Inspiration By Amanda and many others…

Da guardare ascoltando “Here comes the sun”- The Beatles

Cosa facciamo nel week-end?

Domanda che a volte mette angoscia (e adesso che si fa???), ma non questo fine settimana: avevamo pianificato tutto (seeeeeeee, come no!), se l’avessimo fatto non sarebbe stato così perfetto, infatti qualcosina nella macchina organizzatrice ha fatto cilecca! Sabato trascorso … Read more »