Tag Archives: cronaca

Campionato Primavera 2016

CAMPIONATO PRIMAVERA PULCINI 5>5 8 ANNI GIRONE 65 06.02.16 – 1ª Giornata Calcio Vigevano 1921 – Romano Banco = 7-2 (Indisponibile) 13.02.16 – 2ª Giornata Romano Banco – Masseroni = 10-2 (2 Gol) 20.02.16 – 3ª Giornata Accademia Internazionale – … Read more »

Stampa

12.03.16 fonte https://www.sprintesport.it/sp/lombardia/ Related posts: Campionato Autunno 2015 Rigori

Campionato Autunno 2015

CAMPIONATO AUTUNNO PULCINI 5>5 8 ANNI 03.10.15 – Girone 75 Romano Banco – Ausonia = 4-4 (1 Gol) 10.10.15 – Girone 71 Romano Banco – Buccinasco = 6-2 (3 Gol) 17.10.15 – Girone 70 Atletico S. Giuliano – Romano Banco … Read more »

Articoli: “L’addio di Graziella a quell’uomo chiamato pitbull”

Sarebbe bello pensarlo, ma è solo una immagine retorica, buona per un romanzo. La vita non è così. E si precipitava nel vuoto da ben prima che inventassero il cinema. Con tutta la buona volontà non riusciremo mai ad immedesimarci in lei, nel suo volo disperato, non sapremo mai se stava pregando o piangendo atterrita. Non mi piace l’uso improprio, smodato, che si fa della parola «giallo » di fronte alle morti inspiegabili che costellano la nostra vita quotidiana. La morte è la morte, non abbiamo il diritto di spettacolarizzarla, addomesticarla. Graziella è morta, riesco solo a provare una infinita pena per lei. La sua vita anonima merita rispetto.

Quando negli incontri pubblici mi presentano come un giallista io, fra me e me, mi dico sempre: «Magari lo fossi!». Magari riuscissi a scrivere un giallo per davvero. Una di quelle macchine narrative perfette, lucide come un brillante, senza alcuna impurità, belle come può essere bello un astrolabio, logico, scientifico, e allo stesso momento incomprensibile e affascinante, dove il dovere della trama soverchia tutto, annulla le digressioni, la banalità delle esistenze, il puzzo della vita. Invece quando scrivo non so esimermi dall’impasto barbaro della lingua, dall’autobiografia, dalle divagazioni, le lordure, la prosaicità delle pene quotidiane. Sono un pessimo giallista, al massimo quello che riesco a fare è semplice letteratura. Ma la letteratura è niente di fronte alla vita, la letteratura non può restituire davvero i battiti del cuore, il respiro affannato, le speranze, i dolori. La letteratura è una parodia della vita, mentre ogni vita che muore, ogni cuore spezzato, anche il più anonimo, è una biblioteca in fiamme.

Read more »