Buio in sala: “La prima cosa bella” (2010)

Mi piace Virzì fin dai tempi di Ovosodo e con questo film è ritornato nella sua Livorno a raccontare una storia di affetti, d’amore, irridente e irreverente, a tratti poetico ma anche fatto di fughe, litigi, gelosie intrecciando passato e presente senza mai dare fastidio, con dolcezza.

laprimacosabellaposter E’ la storia di Anna, una donna strana, confusa, bella, divertente ma anche un po’ semplice e frivola che si intreccia con la vita dei suoi due figli, il maggiore Bruno che proprio per questa sua incapacità a comportarsi da mamma “normale” decide di lasciare tutto, ma farà ritorno a casa di fronte alla malattia terminale della madre che nella vecchiaia ha il volto di una stupenda Stefania Sandrelli. Da questo momento i posti della sua gioventù fanno rinascere quei ricordi che forse credeva ormai sepolti e dimenticati per terminare con l’intreccio della vita e della morte con il matrimonio di Anna con l’unico uomo che l’abbia mai veramente capita e amata profondamente, il vicino di casa, Il Nesi (Marco Messeri).

Bravissimo Valerio Mastrandrea nei panni di Bruno e Claudia Pandolfi della sorella Valeria, due donne diverse per somiglianza si scambiano il ruolo di Anna da giovane (Micaela Ramazzotti) e come già detto Stefania Sandrelli. Tra i personaggi minori la fidanzata di Bruno, Sandra (Fabrizia Sacchi) dall’entusiasmo incredibile che accetta senza troppi problemi un fidanzato che si addormenta nei parchi e fa uso di droghe e il fratellastro Cristiano (Paolo Ruffini) appena scoperto che viene invitato al matrimonio.

Da vedere, assaporare, gustare, ascoltare e cantare, fa ridere, commuovere, pensare, sognare, insomma un bel film: ecco il trailer del film!

Questo post partecipa alla rubrica BUIO IN SALA, mercoledì cinematografico di Mamma F & Mamma C di Nati per delinquere. Grazie e buona visione.

8 Responses to Buio in sala: “La prima cosa bella” (2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.