Tag Archives: budineria

Gli appunti di Faletti

Trovo rilassante e divertente leggere libri che mi coinvolgono e ancora di più se i posti, i luoghi, le vie, le piazze, i percorsi raccontati sono tutti conosciuti perché fanno parte del mio passato e del presente, chissà del domani.

Questo è successo con l’ultimo romanzo di Giorgio Faletti, “Appunti di un venditore di donne”: la lettura ha un sapore diverso perché tutti i percorsi raccontanti sono stati fatti anche da me tantissime volte, così come quel salto in Budineria è stato fatto un milione di volte:

«In attesa che l’intuizione arrivi a fornire una direzione, salgo in macchina
e inizio un giro di valzer per la città, di quelli che si fanno quando il tempo

si svuota e diventa una sacca floscia difficile da riempire.

Una puntata in Duomo, ad ascoltare le chiacchiere in continuo divenire di un

gruppo di persone che stazionano in permanenza davanti alla Rinascente.

Poi un salto al Jamaica, una birra con degli sballati di artisti, divertenti quanto pittoreschi, una cena alla Torre Pendente dove vedo gente e procuro un paio di lavori alle mie ragazze, un salto alla Budineria, dalle parti di via Chiesa Rossa.»

Un romanzo ambientato nella Milano prima che diventasse da bere in cui si intreccia la recente storia dell’Italia, il caso Moro, le BR, la mafia, la politica corrotta con le vicende del protagonista che usa le donne non potendole amare completamente causa una menomazione per uno sgarbo subito.

Ne ha fatta di strada Vito Catozzo!

aggratis!

Nel mentre che aspetto di lavorare (sto aspettando un collega che mi chiami!) mi va di fare un paio di marchette, naturalmente aggratis, anche perché si tratta di amici.

Se siete di Milano (ma non solo) e vi va di bere una buona birra e di immergervi nel puro stile della terra del trifoglio, oltre che mangiarvi una delle tante specialità come i mitici budini, allora non potete non fare un giro in BUDINERIA, storico locale sul Naviglio Pavese gestito da amici (Ester & Franco) che fin dal primo incontro vi sembrerà di conoscere da una vita grazie alla loro simpatia, cordialità e semplicità. Gestisco il loro sito-blog, ma questo conta poco.

Seconda marchetta, legata alla precedente, è il blog della sorella di Ester, Filo-so-Pia, per tutti coloro che amano l’arte del creare, che amano cimentarsi con la macchina da cucire (Mamma F, come va con la tua macchina?), sul blog di Pia ci sono tantissime cose belle e carine con tutorial semplici che quasi quasi potrei cimentarmi anch’io, potrei eh! 😉

Buona bevuta&cucita!