Di uscite, lavoro e premi

Ieri sera nonostante la levataccia mattutina sono uscito -senza family, che trasgressione!- e insieme ad altri due superstiti (il quarto della combriccola al momento si trova in quel di Dubai) siamo andati a fare una seratina tra uomini: localino sui Navigli, cocktail, patatine, nachos e da perfetti ex-bravi ragazzi o per meglio dire ex-ragazzi bravi per completare la serata ci siamo fatti anche un gelatino, in coppetta: questa è vera trasgressione! Il tutto è finito comunque presto, sarà forse per quel senso di colpa che spesso attanaglia le mamme e che ci trasmettono oppure semplicemente perché stiamo diventando vecchi: meglio non pensarci! Per inciso ieri non ero reperibile e quindi nessun messaggio o telefonata di lavoro poteva interrompere la serata come già successo, ma ieri naturalmente silenzio di tomba, nemmeno un misero messaggio: inutile dire che mi sarei potuto giocare la casa sul fatto che non sarebbe successo nulla (Murphy è sempre accampato sul divano di casa)!

E adesso passiamo al premio, ma prima una piccolo premessa: odio tutto ciò che è legato alle catene di quel santo di Antonio (soprattutto via mail), per non parlare di tutte le bufale che circolano in rete (tipo gatti giganti, gatti con le ali, gattini usati come esche da pesca, washball, etc…). Ma in questo caso sono stato “nominato” stile GF con coscienza e per questo ringrazio e ne sono onorato Mamma F. (Natixdelinquere) che mi ha passato il testimone menzionandomi tra i suoi 5 blog (non 10, non 20 care signore, ma sono tra i primi 5, mica cotiche!). Veniamo a noi: citare la fonte da cui si è ricevuto il premio, raccontare 10 cose di me, vere, che non racconterei mai sul blog  e assegnare il premio ad altri 10 blog. Più che un premio è una seduta di analisi, bella sfida, ci provo ma non garantisco sul risultato.

Pronti… via!

10 cose “honest scrap”:

  1. quando devo dire il mio peso (vedi donazione) mi tolgo sempre il 10%: meglio di una dieta!
  2. le poesie che scrivevo da adolescente: una pena (fortunatamente ho smesso)!
  3. il primo bacio dato: che incubo!
  4. la manica di botte prese da mio padre per aver preso una cantonata grossa come un palazzo: è successo sola una volta, ma me la ricordo bene!
  5. per nove lunghi mesi ho avuto paura che il meraviglioso Edo, che non sapevamo essere meraviglioso, che aspettavamo potesse avere qualche problema: una sofferenza indicibile!
  6. mi chiedo spesso come abbia fatto a superare gli ostacoli che Dio ha disseminato sul mio cammino: sarò mica un alieno o più semplicemente un pazzo?
  7. vado in palestra due volte alla settimana in pausa pranzo e non dimagrisco: qualcosa non torna! Sarà colpa del cioccolato fondente, fondentissimo che mangio?
  8. mia sorella Cristina: un dolore vivo e profondo (altro non scriverò, non sono ancora pronto)!

Mi fermo qui e passo il testimone “honest scrap” a:

  1. Wondermamma
  2. Polly
  3. Maggie
  4. MammaTuttoFare
  5. Soleil
  6. Francesca
  7. Claudia
  8. Mamma.e,
  9. Voglio 1 Mela Blu
  10. dalle8alle5

Mamma mia (mai esclamazione fu più appropriata!) che fatica: sono tutto ciapato e sudato! Ho cercato di rispettare tutte le regole anche se ho sgarrato un po’ con i numeri, più di così non potevo fare (mi ci vuole una bella doccia rinfrescante!)

7 Responses to Di uscite, lavoro e premi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.